Templates by BIGtheme NET
Home / Commercio e professioni / Autocertificazione di disoccupazione: ecco come senza errori

Autocertificazione di disoccupazione: ecco come senza errori

autocertificazione disoccupazione

All’interno di questa guida spiegheremo come effettuare l’autocertificazione per lo stato di disoccupazione, documento indispensabile per poter accedere ad una serie di servizi e opportunità agevolato.

Oggigiorno, la presenza di disoccupati sul territorio nazionale è diventata una costante che sembra non voglia cessare. Ma, per tutti coloro che hanno perso il lavoro e per i disoccupati, lo Stato garantisce loro alcuni servizi, privilegiandoli in alcune situazioni come ad esempio il pagamento dei ticket sanitario.

Se si è in questa situazione, e si vuole ricevere queste agevolazioni, è consigliabile fare una richiesta all’INPS, ottenendo così un documento che indica lo stato di disoccupazione. In questo articolo, aiuteremo tutti coloro che non sono pratici di tale procedura, e che vogliono dimostrare lo stato di disoccupazione.

   

In che termini si rientra nella categoria delle persone disoccupate?

Prima di parlare dell’autocertificazione dello stato di disoccupazione, è opportuno precisare che per disoccupato s’intende quella persona che non lavora più, e che va alla ricerca di un nuovo lavoro di circa 12 mesi, o di 6 mesi per i più giovani. I tre requisiti importanti che caratterizzano un disoccupato sono:

  • non avere un lavoro;
  • assicurare una disponibilità che gli permetta di trovare un lavoro;
  • trovare nuove occupazioni che gli permettano di lavorare.

Per disoccupato, non s’intende solo colui che non ha un posto di lavoro, ma anche colui che lavora, ma ha un reddito non superiore agli 8.000 euro, per i dipendenti, e 4.800 euro per i lavoratori autonomi.

Importante per dimostrare lo stato di disoccupazione, è quello di presentare una dichiarazione di disponibilità al lavoro precedentemente svolto, come dice l’articolo 2 del decreto legislativo n° 181 del 2000. I documenti allegati alla domanda per dichiarare lo stato di disoccupazione sono tre:

  • la dichiarazione per le detrazione di imposta richieste;
  • la dichiarazione di assunzione e responsabilità, dove il cittadino dichiara di essere disoccupato e di aver presentato la domanda per ottenere un nuovo lavoro;
  • la dichiarazione che informa gli enti sull’ultimo lavoro effettuato dal cittadino, e questa viene preparata dal datore di lavoro o dal lavoratore in persona, tramite l’autocertificazione.

Quest’ultima, afferma che il cittadino sta indicando, sotto la propria responsabilità, di aver perso il lavoro oppure di non aver mai lavorato.

Come fare un’autocertificazione di disoccupazione?

Per dichiarare lo stato di disoccupazione, e quindi preparare un’autocertificazione, sono necessari solo un foglio bianco e una penna. La dichiarazione, può essere scritta a mano oppure servendosi di un computer, oppure cercare e scaricare da Internet i modelli prestampati.

 

 

Per prima cosa, bisogna mettere la legge relativa all’argomento, ossia il D.P.R 445 del 28/12/2000 agli articoli 45 e 46. E’ indispensabile anche inserire tutti i dati anagrafici del disoccupato, quindi il nome, il cognome, luogo e data di nascita, indirizzo della residenza e recapito telefonico.

Successivamente, si deve dichiarare il proprio stato di disoccupazione indicando il periodo di disoccupazione (dal – al) e il tipo di qualifica professionale. Infine, si conclude con la firma, il luogo e la data. Con la fine dell’attività lavorativa, si hanno 68 giorni per poter fare domanda e ricevere l’indennità di disoccupazione.

 

 

Dopo aver compilato il modulo idoneo per tale domanda, bisogna anche dichiarare la disponibilità al lavoro che verrà inviata al Centro per l’impiego più vicino. Si consiglia di leggere bene i vari moduli e prestare attenzione nella compilazione di questi ultimi, per non incorrere in sanzioni penali dichiarando il falso. In caso di dubbi, è bene pazientare e cercare informazioni su internet o presentandosi ai grandi enti come l’INPS.

Autocertificazione disoccupazione: scarica gratis il modulo .doc da compilare

Qui di seguito, qualora ne abbiate necessità, vi allegheremo il modello, in formato doc. dell’autocertificazione di disoccupazione.

clicca qui e scarica

Cerca anche

autocertificazione visure camerali

Autocertificazione visura camerale: ecco la guida

All’interno di questa guida, spiegheremo come effettuare l’autocertificazione della visura camerale, in maniera semplice e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *