Templates by BIGtheme NET
Home / Commercio e professioni / Autocertificazione valutazione rischi: come farla senza commettere errori

Autocertificazione valutazione rischi: come farla senza commettere errori

autocertificazione valutazione rischi

Tante sono le autocertificazioni che un cittadino può fare, e tra queste è presente anche l’autocertificazione della valutazione dei rischi.

All’interno della seguente guida cercheremo di spiegare in maniera facile e dettagliata come effettuare l’autocertificazione della valutazione dei rischi, avendo cura di specificare i passi precisi da compiere e le cose da non fare per commettere un errore.

Ma veniamo subito al punto e spieghiamo come fare la procedura.

Che cos’è l’autocertificazione per la valutazione dei rischi?

E’ un documento che come qualsiasi autocertificazione viene redatta da un soggetto senza necessità di certificazioni originali, in questo caso l’autocertificazione per la valutazione dei rischi che era inizialmente obbligatoria per le grandi imprese, dal 2013 si estende anche per le piccole aziende.

   

In questa il datore di lavoro, utilizza un modulo per dichiarare la possibilità dei propri impiegati di trovarsi di fronte ad alcuni rischi. I rischi a cui il datore di lavoro può fare riferimento sono molti e tra questi ritroviamo:

  • Rischio per le lavoratrici in gravidanza e allattamento;
  • Rischio per i lavoratori minori e per gli adolescenti;
  • Rischi collegati allo stress;
  • Rischi dovuti a luoghi di lavoro in ambienti sospetti di inquinamento ad esempio fogne;
  • Rischi dovuti all’uso di attrezzature di lavoro, quali macchine, impianti;
  • Rischi dovuti ad apparecchiature elettriche;
  • Rischio da movimentazione manuale dei carichi;
  • Rischi legati ad aspetti ergonomici;
  • Rischio da esposizione oppure utilizzo di attrezzature munite di videoterminali;
  • Rischio di esposizione al rumore;
  • Rischio da esposizione a vibrazioni;
  • Rischio da esposizione a campi elettromagnetici;
  • Rischio da esposizione a radiazioni ottiche artificiali;
  • Rischio a esposizione ad agenti chimici, cancerogeni o mutageni;
  • Rischio da esposizione ad amianto;
  • Rischio da esposizione ad agenti biologici;
  • Rischio di esplosione;
  • Rischio di incendio e altri.
 

 

Come fare l’autocertificazione per la valutazione del rischio?

Nell’autocertificazione, secondo gli articoli 17, 28 e 29, comma 5 del decreto legislativo numero 81/2008 e successive modificazioni e integrazioni, è importante inserire il nome e il cognome del dichiarante, la data di nascita, il luogo, la residenza, la via, il telefono, e il cellulare. Egli fornirà indicazioni sull’azienda, la sede di quest’ultima e l’attività svolta.

In seguito, il datore di lavoro dovrà dichiarare di aver valutato le attrezzature utilizzate dai lavoratori, dei preparati chimici impiegati, della sistemazione dei luoghi di lavoro, di tutti i rischi dei lavoratori e della loro salute, inoltre dovrà dichiarare di aver individuato tutte le misure di prevenzione, di protezione e di aver programmato tutte le migliori accortezze per garantire ai propri lavoratori, alti livelli di sicurezza.

Dopo ciò, il datore di lavoro elenca tutti i potenziali rischi, con le relative valutazioni, a cui sono sottoposti i lavoratori.

Nell’autocertificazione, sono presenti varie indicazioni per ogni pericolo precedentemente elencato. Nel documento, è presente uno spazio dove il datore descriverà la struttura aziendale dedicata alla sicurezza, facendo riferimento al responsabile del servizio di prevenzione e protezione, al medico competente dell’azienda, ai responsabili antincendio ed emergenze, ed altre figure responsabili alla sicurezza sul lavoro.

Infine, si dovrà dichiarare se la valutazione dei rischi è stata effettuata consultando appositi enti, e se a questi ultimi è stato rilasciato la copia del documento che ne attesta la valutazione. Il documento terminerà con la data e la firma non solo del datore di lavoro, ma anche della presa di visione di tale documento dei lavoratori.

 

 

Autocertificazione per la valutazione dei rischi: scarica gratis il modulo .doc da compilare

Per tutti coloro che sono alla ricerca del modulo precompilato, relativo all’autocertificazione della valutazione dei rischi, mettiamo a disposizione un modulo pre stampato, da compilare secondo i dettami poc’anzi indicati.

Tutti i nostri utenti possono scaricarlo attraverso il file allegato, in formato doc. presente qui di seguito.

clicca qui e scarica

Cerca anche

autocertificazione abilitazione professionale

Autocertificazione abilitazione professionale: come bisogna proseguire

In questa guida, vi supportiamo nella compilazione dell’autocertificazione per l’abilitazione professionale. Ogni cittadino in possesso ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *