Templates by BIGtheme NET
Home / Autocertificazioni più Ricercate / Autocertificazione generica, modello e guida definitiva

Autocertificazione generica, modello e guida definitiva

autocertificazione generica

All’interno di questa guida provvederemo a spiegare come fare l’autocertificazioni generica, avendo cura di spiegarvi in maniera chiara e semplice come redigere la dichiarazione sostitutiva generica senza compiere errori. Nella parte finale troverete inoltre il modello di autocertificazione generica.

L’autocertificazione generica è una dichiarazione scritta da un soggetto privato o professionale che utilizzandola, sostituisce alcune certificazioni originali.

Molti ne usufruiscono in quanto può essere consegnata alla pubblica amministrazione, nei casi che lo permettono, senza inviare altri documenti che ne attestino la veridicità; ad esempio se si vuol mandare una autocertificazione che riguardi la nascita di un figlio, non sarà poi necessario inviare insieme a questa il certificato di nascita originale.

   

Autocertificazione generica, o anche dichiarazione sostitutiva

L’autocertificazione generica viene chiamata anche dichiarazione sostitutiva, proprio perché ha il compito di sostituire alcuni documenti, ma bisogna specificare che solo la pubblica amministrazione ha l’obbligo giuridico di accettarla, infatti se un funzionario amministrativo non accetta una vostra autocertificazione che possiede i requisiti idonei, denunciando l’accaduto e stando all’art. 328 del Codice Penale, verrà punito con sanzioni per rifiuto di atto d’ufficio.

Nella Pubblica amministrazione rientrano tutti quegli enti come i comuni, le regioni, le province, ma anche scuole ed università, camere di commercio ed i servizi di pubblica utilità come ad esempio le Poste, le aziende di luce e Gas, Banche e molto altro.

Considerando che la Pubblica amministrazione opera in un campo così vasto, i casi in cui è possibile autocertificare qualcosa sono moltissimi e tra questi abbiamo:

In tutti questi casi non vi sarà bisogno di inviare altre attestazioni che confermino la veridicità, creando così un rapporto di fiducia tra il cittadino e la pubblica amministrazione, ma ovviamente è possibile nei casi dubbi controllare se le informazioni fornite corrispondono al vero ed in caso di dichiarazioni false, il codice penale prevede che l’intestatario venga punito con sanzioni.

Ci sono invece dei casi in cui non è possibile ricorrere alla dichiarazione sostitutiva, ad esempio per le documentazioni relative al matrimonio, per documenti da inviare fuori i confini europei, per certificati medici, veterinari e sanitari, per la dichiarazione di marchi o brevetti.

 

 

I privati sono obbligati ad accettare le dichiarazioni sostitutive?

No, I privati invece non hanno l’obbligo di accettare le Autocertificazioni e potrete utilizzarle solo previo il loro consenso.

Chi può fare una autocertificazione generica?

L’autocertificazione o dichiarazione sostitutiva può essere sottoscritta da qualsiasi cittadino Italiano, appartenente all’Unione Europea o straniero con permesso di soggiorno, purchè in tutti questi casi siano maggiorenni.

Se l’autocertificazione serve ad un minore, dovrà essere sottoscritta dai genitori, o dal tutore legale o da colui che ne esercita la potestà, tranne nei casi in cui si tratti di minori emancipati che possono redigerla in maniera diretta, mentre per gli interdetti le dichiarazioni sostitutive dovranno essere sottoscritte dal tutore legale.

Come fare una dichiarazione sostitutiva generica

La dichiarazione sostitutiva generica viene fatta compilando un semplice modulo che verrà infine firmato. Nel caso in cui questo modulo venga direttamente consegnato ad un funzionario, dovrà essere firmato in sua presenza, ma senza che la firma venga autenticata, accompagnandolo ad una fotocopia di un documento di identità in corso di validità.

Se l’autocertificazione dovrà essere inviata telematicamente, quindi utilizzando una mail, fax o posta elettronica certificata, dovrà essere firmata tramite firma digitale o correlata alla fotocopia del documento di identità o alla carta di identità elettronica. In tutti i casi, è fondamentale dare il consenso al trattamento dei dati personali.

 

 

Modello Autocertificazione generica: scarica gratis il modulo .doc da compilare

In generale tutti i moduli sono precompilati ed utilizzano la stessa tipologia, se necessitate di un modello per la dichiarazione generica in formato doc. da poter completare ed utilizzare, vi basterà cliccare sul link qui di seguito.

clicca qui e scarica

Cerca anche

autocertificazione carichi pendenti

Autocertificazione carichi pendenti: la procedura da seguire

  All’interno della seguente guida vi spieghiamo come effettuare l’autocertificazione dei carichi pendenti. Il certificato ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *