Templates by BIGtheme NET
Home / Reddito e Prima casa / Autocertificazione reddito zero: la guida completa

Autocertificazione reddito zero: la guida completa

autocertificazione reddito zero

 

In questa guida vi spiegheremo come fare l’autocertificazione reddito zero. Idonea verso i soggetti che purtroppo non hanno percepito alcun reddito nello scorso anno di riferimento, grazie a questa dichiarazione sostitutiva potrete accedere ad innumerevoli servizi gratuitamente o a prezzi fortemente ribassati.

Vi guideremo alla compilazione in maniera facile e semplice, evitando di commettere errori, mentre nella fase finale della guida troverete il link per poter scaricare gratuitamente stampare il modello precompilato di autocertificazione reddito zero.

Autocertificazione reddito zero: cos’è?

Vi sono molti e differenti casi un cui è necessario consegnare alla pubblica amministrazione un certificato che tratti della propria situazione economica reddituale, basti pensare ad esempio al suo utilizzo nel campo scolastico ed universitario o addirittura sanitario.

Oggi il compito del cittadino è stato semplificato in quanto la situazione reddituale rientra in uno di quei casi di cui è possibile fare un’autocertificazione.

   

L’autocertificazione è un particolare documento scritto e firmato dal cittadino che attesta un fatto senza necessità di certificati originali per confermarlo, viene utilizzato dai cittadini in tanti e differenti casi e tra questi vi è sicuramente l’autocertificazione che riguarda la situazione economica per godere di benefici, in particolare il reddito zero.

Attraverso l’autocertificazione reddito zero, il dichiarante può presentare un certificato che attesti l’assenza di reddito senza recarsi all’Agenzia delle Entrate, ma certificando l’ultima dichiarazione dei redditi effettuata e  consegnandolo poi  all’ufficio  pubblico che provvederà ad attestare la veridicità della dichiarazione attraverso i dovuti controlli.

Ovviamente una autocertificazione di reddito zero dovrà assolutamente rispecchiare la realtà della propria situazione economica in quanto in caso di false dichiarazioni, il dichiarante verrà punito con sanzioni o procedure penali, che annullerebbero ogni eventuale beneficio.

Chi può fare un’autocertificazione di reddito zero?

Qualsiasi cittadino italiano o europeo o con permesso di soggiorno  può presentare un’autodichiarazione reddito zero, purchè come già precedentemente accennato rispecchi la realtà, in caso contrario il dichiarante non solo può ricorrere a sanzioni penali, ma anche al divieto di utilizzo di autocertificazioni.

In questa dichiarazione, come stabilito dal D.P.R 445/2000 art. 46 e 47 e dalle successive modificazioni, il cittadino dichiara di non aver percepito alcun reddito per se stesso e per tutti i componenti del proprio nucleo familiare.

Con il termine “nucleo familiare”, si intende quel nucleo, dichiarato nello stato di famiglia al proprio comune di residenza, in cui sono presenti tutti i componenti della famiglia che sono residenti nello stesso luogo e collegati attraverso varie relazioni al dichiarante, ad esempio moglie/marito, genitori, figli, etc.

Nel caso in cui il dichiarante sia impossibilitato  a redigere e sottoscrivere la dichiarazione, bisognerà indicare l’impossibilità ed il funzionario incaricato dovrà accertarsi dell’identità attraverso l’esibizione del documento per poi sottoscriverla.

 

 

Come fare un’autocertificazione di reddito zero?

L’autocertificazione viene rilasciata attraverso una procedura molto semplice, infatti si tratta di compilare un semplice modello che solitamente si trova già in formato precompilato.

Il documento può essere direttamente rilasciato ad un’ufficiale della pubblica amministrazione o può essere spedito al ricevente attraverso procedure telematiche quali ad esempio il fax, in entrambi i casi è necessario non solo firmare il modello, ma allegare una fotocopia fronte retro della carta di identità del dichiarante in corso di validità.

Nel modello bisogna inserire tutte le generalità di chi stila l’autocertificazione, in particolare il nome ed il cognome, la data ed il luogo di nascita, l’indirizzo ed il comune di residenza ed un recapito telefonico.

 

 

Una dichiarazione di reddito zero prevede che il dichiarante non abbia prodotto in un determinato anno, redditi per se e per la propria famiglia, ma oltre a dichiarare questo, bisognerà indicare come viene mantenuto il proprio nucleo familiare, quindi le fonti che ne permettono il sostentamento , ad esempio dichiarando di aver tratto sostentamento dall’aiuto di un familiare ed indicando l’importo ricevuto in euro.

Autocertificazione reddito zero: scarica gratis il modulo .doc da compilare

Se avete necessità di un modello di autocertificazione di reddito zero, qui di seguito ne allegheremo uno in formato doc. da poter redigere e consegnare.

clicca qui e scarica

Cerca anche

autocertificazione prima casa

Autocertificazione prima casa: ecco tutto quello che bisogna fare

Innanzitutto, iniziamo col precisare che, per prima casa non s’intende l’abitazione principale, bensì la tassazione ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *