Templates by BIGtheme NET
Home / Reddito e Prima casa / Autocertificazione del reddito: scopri come puoi fare

Autocertificazione del reddito: scopri come puoi fare

autocertificazione reddito

L’autocertificazione del reddito è un documento prodotto dal cittadino che certifica il proprio reddito senza il bisogno di richiedere al proprio Comune, Provincia, Regione o altro dei certificati originali che nella maggioranza dei casi necessitano sia di più tempo che di un contributo economico, ad esempio la marca da bollo.

Il vantaggio dell’autocertificazione di reddito non è solo quello di evitare lunghe file e sprechi, ma anche una maggiore comodità, visto che l’autocertificazione può essere fatta comodamente a casa e deve essere accettata dai pubblici servizi obbligatoriamente, pena accuse penali.

L’autocertificazione deve essere accettata dalla Pubblica Amministrazione, intendendo con questa tutti gli enti come Comuni, Municipi, Regioni etc., sia dai pubblici servizi quali ad esempio Enel, agenzie per l’acqua o per il gas, poste e banche, scuole e camere di commercio, ma può essere accettata anche se non obbligatoriamente da alcuni privati che lo concedono.

   

Autocertificazione del reddito e situazione reddituale

Per situazione reddituale si intende  la “ricchezza” posseduta da un singolo o da un nucleo familiare in un periodo di tempo, questa ricchezza economica è ovviamente variabile nel tempo in base alle condizioni lavorative dei facenti parte del nucleo familiare.

La situazione reddituale attesta quale sia la quota dei beni che il cittadino possiede ad esempio in un determinato anno ed è attraverso questa che possono aversi dei benefici . La situazione reddituale infatti permette al alcuni cittadini delle agevolazioni, ad esempio l’esenzione dal ticket sanitario o borse di studio per studenti o l’accesso al gratuito patrocinio e molto altro.

 

 

Chi può fare l’autocertificazione di reddito?

L’autocertificazione reddituale può essere redatta da ogni cittadino, sia italiano che europeo che straniero con permesso di soggiorno, la condizione a cui sottostare è la maggiore età, gli interdetti ed i minori necessitano della firma del tutore legale, mentre i minori emancipati sottoscrivono per loro stessi.

E’ importante sapere che se il dichiarante fa parte di un nucleo familiare, il reddito viene considerato tenendo conto anche degli altri componenti del nucleo, quindi non solo dichiarando i propri guadagni ma anche quelli di un altro componente della famiglia qualora vi siano.

Come fare l’autocertificazione di reddito?

L’autocertificazione reddituale può essere fatta su un foglio libero o utilizzando un modello di autocertificazione di reddito precompilato.

Il dichiarante nell’autocertificazione deve inserire per prima cosa i propri dati: nome e cognome, data e luogo di nascita, comune ed indirizzo di residenza, bisogna poi dichiarare la propria situazione reddituale in riferimento ad un anno preciso.

A seguito di questo il cittadino dovrà dare il consenso al trattamento dei dati personali per quella procedura amministrativa e dovrà dichiarare di essere consapevole che qualora rilasci dichiarazioni false, potrà incorrere in sanzioni penali.

Una volta che il dichiarante avrà scritto o compilato tutte le informazioni dovrà firmare l’autocertificazione.

La firma non dovrà essere autenticata, ma se l’autocertificazione del reddito verrà consegnata manualmente dovrete firmare dinnanzi all’autorità amministrativa, mentre se verrà inviata con procedure telematiche tipo fax, mail, posta elettronica ed altro bisogna accompagnare l’autocertificazione con un copia fronte retro del vostro documento di identità.

 

 

Una volta consegnata, se idonea,  il dipendente della pubblica amministrazione o pubblico servizio dovrà accettarla, se non lo fa, commette violazione dei doveri d’ufficio e può essere segnalato all’Amministrazione. L’amministrazione ha il diritto di controllare che ciò che è stato dichiarato rispecchi la realtà.

Autocertificazione del reddito: scarica gratis il modulo .doc da compilare

Se necessitate di un modello precompilato di autocertificazione reddituale, potrete scaricarlo qui di seguito.

Cerca anche

autocertificazione prima casa

Autocertificazione prima casa: ecco tutto quello che bisogna fare

Innanzitutto, iniziamo col precisare che, per prima casa non s’intende l’abitazione principale, bensì la tassazione ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *